È nella natura delle stelle essere avverse, e Shakespeare non si è mai sbagliato tanto come quando fece dire a Cassio “la colpa, caro Bruto, non è nelle nostre stelle/ ma in noi stessi.” Facile a dirsi quando si è un romano patrizio (o Shakespeare!), ma c’è invece colpa in abbondanza da trovare nelle nostre stelle.
Colpa delle Stelle (John Green)